giovedì 6 settembre 2007

Filosofia del nulla...


Per certi versi sarebbe stato più giusto limitarmi a un commento al post della Perfetta. Però ambiziosamente vorrei innestare una riflessione più generale sull'episodio dell'articolo e spaziare un pò...

Dunque ho letto con molto gusto lo scritto di Repubblica. Non ho capito se il giornalista fosse serio quando scriveva, ma sono incline a sperare che fosse in una fase di ironia esplosiva... Testa d'uovo, la barese che con le mani taglia l'aria... Ma chi è un emulo di Benni o un tragico tentativo di iniziare una carriera senza speranza nel mondo del giornalismo? In entrambi i casi, fossi in lui, cercherei di essere un pò più sobrio, soprattutto quando l'argomento dell'articolo è il nulla... O meglio, la fumosa struttura del consorzio deve aver agito in modo allucinogeno sulle sue fragili sinapsi...

Ma entrando nel merito, credo di aver udito, per la seconda volta nella mia vita dopo il 2€ che mi hanno rifilato allo stadio, il rumore di una moneta falsa... Ding... Solo che il fiume di parole sul consorzio, le attività mirabolanti, la splendida location, i fantastici ricercatori e quant'altro mi hanno fatto sentire una cascata così violenta che ancora mi vibrano i timpani! Non che le cose scritte non siano vere, però forse i palloncini pieni d'elio volano un pò più bassi prima di scoppiare... Sono quindi più furbi i palloncini? Non lo so, però direi che anche loro scoppiano senza lasciare nessun ricordo...

Speriamo che non accada presto anche al filosofico polimero...

3 commenti:

La perfezione stanca ha detto...

Naturalmente i fantastici ricercatori erano il parto di una mente immaginifica. Nel giorno della visita la sede era sotto vuoto spinto.

Carmen ha detto...

Mi sento un po' tirata in causa...
Un giornalista deve seguire la regola delle 5 W: who, what, where, when e why, a cui si aggiunge how (chi, che cosa, dove, quando, perché e come). Se in un articolo il giornalista riporta correttamente questi sei punti, la notizia è stata riportata chiaramente.
Senza eccessi, senza opinioni di parte, senza strumentalizzazioni di qualsiasi genere.
A meno che il giornalista in questione non sia un giornalista di cronaca rosa e gossip vari. E mi sa che questo era il caso...uno che vede ricercatori anche se sono assenti, si lascia confondere dalle vuote parole, da due gesti e un ministro, e' un gossipparo. Mi meraviglio non ci fosse la foto di un bel tramonto sulla "incontaminata" spiaggia del granatello con due ricercatori a caso a baciarsi....Titolo :"Ricerca amore e .... " due vibrioni aggiungerei io..ma il giornalista non se ne deve essere accorto . Come di tante altre cose. O non ha voluto.

Andrea B ha detto...

Non so perchè Carmen si senta tirata in ballo come giornalista... Sono però contento di sapere che dalle parti del Granatello si vende RoBBa buona... Il giornalista deve averne presa un bel pò!

Note per Viaggiatori Occasionali...

Questo blog attualmente non contiene pubblicità esplicita e se ce ne è di occulta non lo sappiamo neanche noi che siamo gli autori... Per il copyright, esso è di chiunque lo reclami e possa dimostrare che le sue pretese hanno un minimo fondo di verità. Se inavvertitamente qualcosa coperto da proprietà intellettuali varie è stato usato, vi preghiamo di segnalarcelo, perchè provvederemo a riparare alla disattenzione che nessun vantaggio economico e morale ci porterà...

Capotreno e Viaggiatori