giovedì 11 novembre 2010

I nostri maestri

Mi rendo conto che i nostri maestri/eroi/esempi, sono cambiati. Se proviamo a paragonarli con quelli della generazione precedente, dev'essere molto deludente vedere a chi riferiamo le nostre citazioni. Personalmente sono un esempio di animale onnivoro: spazio facilmente dai film di Starwars all'uomo ragno passando per gli U2 e finendo con Quelo. É una cultura mediatica profondamente segnata da tv, cinema e musica. E dire che non sono neanche uno di quelli che classici non li ha letti o che si é dedicato anima e corpo alla sola scienza fondendo i propri neuroni in una fissione ad alta temperatura...
Eppure non sono in grado di citare autori illustri e di consegurnza di meditare sul loro insegnamento.
Di certo ho le mie idee, il che a volte é un passo avanti, ma non so dire se esse abbiano un origine di senso comune più che l'influenza subliminale di qualche grande pensatore...
Eppure la questione é e resta spinosa. Tra trent'anni o meno, quali saranno indicati come i riferimenti della nostra generazione e considerati con rispetto? Quali saranno le influenze riconosciute e riconoscibili? E se tutto sommato ciò che apparirà chiaro é che quelli che ci hanno lasciato di più sono i nostri odiati politici? Interpreti di nessun ideale che non sia il loro mero interesse, ci trasmettono ogni giorno un vuoto spinto indelebile. Non é tutta colpa loro: troppe volte nessuno é in grado di chiedere di più né si sente in diritto di farlo.
Ma avremo mai i Nostri di maestri? O dovremo sempre ricorrere a quelli delle generazioni precedenti?

2 commenti:

jose ha detto...

Mi piace quel che scrivi sul tuo sito. Volevo invitarti a visitare il mio blog ed eventualmente collaborare con gli altri scrittori.

Spero di ricevere una mail di risposta.

buona serata
Josè

Andrea B ha detto...

Ciao. Il tuo profilo non è visibile e non ho tuoi contatti... Sarebbero un punto di partenza... :-)

Note per Viaggiatori Occasionali...

Questo blog attualmente non contiene pubblicità esplicita e se ce ne è di occulta non lo sappiamo neanche noi che siamo gli autori... Per il copyright, esso è di chiunque lo reclami e possa dimostrare che le sue pretese hanno un minimo fondo di verità. Se inavvertitamente qualcosa coperto da proprietà intellettuali varie è stato usato, vi preghiamo di segnalarcelo, perchè provvederemo a riparare alla disattenzione che nessun vantaggio economico e morale ci porterà...

Capotreno e Viaggiatori